Home

 
 
 
  Primo Piano


alter | Jobs Act, lavoro, Renzi

Un Workers Act per cambiare

Dietro le formule nebulose del Jobs Act del governo si rivela la volontà di rendere la prestazione della manodopera più flessibile sia in entrata che in uscita, cioè meno garantita per i dipendenti sia nell’assunzione che nel licenziamento. Ma un'alternativa è possibile. ll testo dell'introduzione al Workers Act di Sbilanciamoci!

Le pagine che seguono spiegano, nella prima parte, il Jobs act del governo di Matteo Renzi e nella seconda presentano un’alternativa a esso: non per caso si chiamano “Workers act” perché esprimono il punto di vista dei lavoratori. È necessario spiegarlo perche l’insieme di testi presentato dal governo, non per essere discusso ma affidato con una serie di deleghe all’esecutivo, va chiarito a coloro che vi saran...

continua
  In evidenza


alter | Workers Act

Le politiche per chi lavora e per chi vorrebbe lavorare

di ***

Il Workers Act di Sbilanciamoci! sarà presentato a Roma giovedì 4 giugno alle ore 11 presso la Fondazione Basso. Il Jobs Act ha assunto come unico punto di vista quello delle imprese. Nel suo Workers Act, Sbilanciamoci! parte da una prospettiva diversa, quella delle persone che lavorano o che non lavorano ancora

continua
Appello di Syriza

L'Europa al momento della verità

di Tasos Koronakis

"Questa lettera non è solo un appello alla solidarietà, si tratta di una richiesta di rispetto soprattutto dei valori europei."
Dopo quasi quattro mesi di intense trattative, abbiamo raggiunto il momento della verità per il nostro progetto comune europeo. Il governo guidato da Syriza fa del suo meglio per raggiungere un accordo onorevole con i suoi partner europei e interna...

continua
italie
Vecchi contro giovani o ricchi contro poveri?

Fare dell'affaire pensioni una questione di rapporti tra vecchi e giovani è in primo luogo una scelta ideologica degli economisti neo-liberali, per i quali, soprattutto nelle analisi del risparm...


di Maria Luisa Pesante
globi
La comunicazione ai tempi della Troika

I negoziati sul debito greco sono ormai un vero e proprio evento mediatico. Mai come oggi la comunicazione ha giocato un ruolo così strategico


di Clara Capelli , Eugenio Caverzasi
globi
La rinnovata attenzione per la Germania

Quattro libri usciti recentemente mostrano la polarizzazione tra due visioni nettamente contrapposte del paese, specchio di quanto la politica tedesca possa oggi apparire per molti versi bifront...


di Vincenzo Comito
globi
Uk, il rischio di una doppia exit

Unione a pezzi/Dietro l’apparente immobilismo delle consultazioni si profila il rischio di una doppia exit: quella della Gran Bretagna dall’Ue e quella della Scozia dal Regno Unito


di Paolo Gerbaudo
globi
Perchè il Labour ha perso

Unione a pezzi/Il Labour non ha saputo proporre una visione davvero alternativa e ha assimilato in modo subalterno i termini dell’analisi neoliberista della crisi. Ma senza una forte voce...


di Doreen Massey , Michael Rustin
globi
Spagna, terremoto amministrative

Unione a pezzi/Con l'ascesa di Podemos, per la prima volta si profila uno scenario completamente diverso dal rigido bipartitismo che ha caratterizzato la vita politica del paese


di Luca Tancredi Barone
globi
L'Ue alla prova della Grecia

Unione a pezzi/ L’eventuale espulsione della Grecia dall’eurozona segnerebbe nel modo più formale l’incompatibilità tra la moneta comune e qualsiasi politica economica espansiva. Berlino...


di Dimitri Deliolanes
globi
Ue, gli scenari di una "Brexit"

Unione a pezzi/L’obiettivo del premier inglese Cameron sembra quello di "restare in Europa, ma negoziando una riforma radicale per essere più liberi”


di Anna Maria Merlo